Turchia, “Istanbula adımlar”

Turchia, “Istanbula adımlar”

Istanbul è una perla rara, una città che strega. I minareti, il Bosforo, i mercati, i prodotti, la gente: tutto a Istanbul crea dipendenza. Lì l’aria profuma di olive alla piastra, di mare e di pesce, di oli sacri e di incensi, di fumi di scarico e di caffè. La varietà di credenze e di umanità genera uno stupore che ci tiene legati a doppio filo a una curiosità che cresce sempre più e non si può placare.

Per me, oltre a tutto questo, Istanbul ha significato un ritorno alle origini, una sorta di brodo primordiale in cui mi sono immersa e dal quale sono emersa con una nuova convinzione di ciò che volessi fare nella vita. Il viaggio a Istanbul mi ha restituito la fotografia e la narrazione di altre culture, un concetto che durante gli anni di pandemia avevo quasi rimosso, sopraffatta dalla necessità aziendale di utilizzare altri tipi di narrazione. 

Istanbul mi ha costretta ad aprire gli occhi e a ricominciare a “vedere”, oltre che a guardare, e l’effetto su di me è stato straordinario. La bellezza del cielo attraversato dai gabbiani in volo che piombano in acqua come aerei in picchiata, l’oro e l’azzurro della traversata del Bosforo, la poesia delle moschee, l’amore assoluto col quale gli uomini si prendono cura dei piccioni al mercato – i loro cuccioli, i loro più grandi tesori… Questa città è un poema epico, la sua storia, la sua grande forza, il suo immenso orgoglio, tangibile come un mantello che avvolge ogni anima che la attraversa. Una città realmente sospesa tra oriente e occidente, che trasforma tutte le sue contraddizioni in pura magia e riempie lo spirito di bellezza, grazia, forza e tenacia. Qui, grazie alla gente, ai colori, ai profumi e a quel qualcosa di inspiegabile che c’è solo a Istanbul ma che tutti, una volta giunti qui, riescono a sentire ho ripreso le mie radici di narratrice, senza le quali non posso vivere. Questa città per me ha significato il principio del futuro e avrà sempre un’importanza speciale. Il posto dove tutti i suoni ti risuonano dentro e dove l’eco dell’universo ti attraversa restituendoti ciò che avevi perduto e che, ora, puoi ritrovare. 

Facebook
Twitter
LinkedIn

No posts were found for provided query parameters.

© 2021 Qode Interactive, All Rights Reserved